Teatro La Scala
Home > I rapporti bilaterali > Cooperazione politica

Italia e Angola intrattengono ottime relazioni politiche sia per i forti legami storici (sostegno italiano ai movimenti d’indipendenza, e successivamente ingenti sforzi di cooperazione durante la lunga guerra civile), sia per l’attuale rilancio delle relazioni bilaterali in corrispondenza della stabilizzazione e crescita economica del Paese.
Agli angolani piace ricordare che l’Italia è stata il primo Paese europeo occidentale a riconoscere l’indipendenza della nuova Repubblica angolana, nel 1976.

Attualmente, le buone relazioni tra i due Paesi sono testimoniate da un elevato numero di incontri bilaterali.
Tra le visite più recenti si segnalano:

  • La visita dell’On. Ministro Frattini a Luanda nel febbraio 2009 (primo Ministro degli Esteri italiano a visitare il Paese);
  • La partecipazione del Presidente della Repubblica di Angola Dos Santos al Vertice G8 dell’Aquila nel luglio 2009;
  • La visita in Angola del Vice Ministro dello Sviluppo Economico, On. Urso nel settembre 2009, accompagnato da un gruppo di circa settanta imprenditori italiani;
  • L’incontro tra il Ministro dell’Agricoltura Zaia e l'omologo angolano Canga nel novembre 2009;
  • La visita del Ministro per l’Industria angolano David a Roma nel maggio 2010;
  • L’incontro tra il Presidente dell’Agenzia Nazionale per gli Investimenti Privati angolana (ANIP) Jaime e l’On. Urso nel giugno 2010;
  • La visita a Roma del Ministro dei Trasporti angolano Tomas nel novembre 2010